Degustazione e scheda tecnica Tareni Inzolia

Territorio di Origine: Agro di Salemi e Mazara del Vallo Provincia di Trapani

Terreno: argilloso ricco di ciottoli levigati dall’erosione, detti cuti.

Altimetria: 160m sul livello del mare.

Clima: mediterraneo, inverni miti, precipitazioni limitate, estate molto calda e ventilata.

Vinificazione e Affinamento: Epoca di raccolta a partire dalla prima decade di settembre.

Vinificazione tradizionale in bianco con pressatura soffice, fermentazione a temperatura controllata. Affinamento di 2 mesi in acciaio.

Grado alcolico 12% vol.

Colore: Giallo paglierino tenue

Uve: Inzolia in purezza

Scheda tecnica dell’Aziend che lo produce: Carlo Pellegrino

Nota da Wikipedia: L’Ansonica è un vitigno bianco italiano.

Conosciuto anche con i nomi di Inzolia (in siciliano) o Insolia, ha origini meridionali ma è diffuso anche in altre regioni italiane come il Lazio e la Toscana, in particolar modo l’Isola d’Elba e il Monte Argentario.

Il grappolo è di grosse dimensioni ma con acini piuttosto radi.

Profumo: Delicato di zagara, accompagnato da dolci note di pera, melone e pesca gialla.

Gusto: morbido, con delicati sentori di melone cantalupo, cedro e limone.

Abbinamento: Ideale in abbinamento a pesci dal gusto delicato e soutè di cozze e vongole.

Servire a 8°-12°C.

Prezzo medio d’acquisto varia da 3,70€ a 5,80€ per bottiglia.

Inizialmente provato come abbinamento ad un piatto a base di pesce: Orata al forno

Ottima colorazione come da descrizione, nota alcolica persistente

Vino molto aromatico con sentori di frutta e agrumi

Gradevole e consigliato


Lascia un commento